76317157@N08

Band Blog

Up & Down

Il trucco per essere felici è imparare ad accettare le cose. La vita è continuo movimento, non puoi pretendere di essere sempre al top e nemmeno restare sempre sul fondo. Gestire il proprio equilibrio in questo mutamento è la lezione più grande che possiamo imparare. L’ho realizzato seduto su una scogliera sperduta, in Thailandia.

Il brano si trova nel disco “CENTRIdiFUGA” del 2010 uscito sotto SEMAI Records e disponibile negli store digitali.
Acquistalo a questo link: BUY ON ITUNES NOW
O ascoltalo direttamente da qui: PLAY CENTRIdiFUGA

UP & DOWN
(Alessandro Bratta, 2010 © )

E in un battito d’ali ho i peli nelle gambe
Quelli sulla lingua li ho persi andando avanti
Conto i passi che ci dividono dall’apice felice o dalle insidie del baratro
Conto i passi che ci separano dall’essere un unione dal benessere reciproco
Perché è cosi che va
Prima nasci ridi apprendi cresci vedi senti che è difficile ma non ti arrendi, quale bivio prendi?
Segui il tuo istinto o quello dei tuoi parenti?
Cerchi di evitare di emularne i fallimenti
Ma ci sono cento muri dove sbattere i tuoi denti
Poi ami, soffri, ami ancora
Consolidi uno status ignorato fino ad ora
Immagini un futuro migliore, ci si lavora
Ma le esperienze insegnano che la vita è una ruota

Non disperare se ieri eri giù
Perché è naturale
prima o poi tirarti su
sai che negli alti e bassi al centro ci sei sempre tu è un andamento normale, prima scende e poi sale

Oggi mi sento in vacanza, la sabbia del tempo che passa e l’acqua che mi bagna
Mi sento in latitanza, cerco me stesso fin dall’infanzia ma scappo ogni qualvolta sento di abbassar la guardia Mamma guarda, ora ho la barba
che se intesa come noia la sostanza non cambia
Guarda Papà ho un’altra identità
Sono il diverso della casa con lo stesso DNA
In un mondo di bugie seguo le mie verità che mi portano al litigio con le mille altre realtà
In un mondo di follie seguo la mia dignità ma mi porta a stare fuori dalle mille altre realtà
E vado su
È un onda di entusiasmo che mi traina, mi sento piu forte di tutta l’energia contraria
Giu
Mi sento chiuso manca l’aria, è la mia bandiera che si ammaina

Sento cosi tante storie che mi scoppia la testa
E il bello che alla gente non importa se l’han persa
Hanno il soldo come scopo, il successo come fissa
Per me la vita è un gioco e me la gioco doppia fissa
Su e giù qui non ci si ferma
A saperlo prima, forse restavo sperma
La gente ha il cuore spento e la bocca aperta
A giudicare dallo sguardo è malata certa
La gente soffre di peristalsi inversa
In sostanza è come se vomitassero merda
Io ho lo stimolo del vomito finchè la vita ondeggia
E farà su e giù è la mia unica certezza

*Come da policy, i contenuti del sito sono di proprietà intellettuale dell’artista.
E’ consentita la condivisione via social media, con l’obbligo di citarne espressamente la fonte.

Share it:

Comments Closed

Comments

Comments are closed.